Il mese delle Poste Italiane?

Penso che potremmo dedicare alle Poste Italiane e a Banco Posta il mese di Maggio 2007. Praticamente quasi tutto lo spam ricevuto è dedicato alle Poste Italiane.


E' una TRUFFA!
Non cliccate sui link all'interno dell'email. Non rispondete. Queste email servono solo per rubarvi la password del vostro conto.

Montare fari supplementari

Ripropongo uno schema elettrico per montare dei fari supplementari realizzato per gli utenti di un forum sulle macchine agricole. Lo schema può comunque essere utilizzato in qualsiasi applicazione: trattori, automobili, motociclette, ...

Attenzione! Utilizza questo schema a tuo rischio e pericolo!



Prima di tutto dobbiamo conoscere le correnti in gioco partendo dai dati delle lampadine. Supponiamo di voler montare delle lampadine da 12V e 48W (così vengono i conti tondi).

La corrente [Ampére] di una lampadina si calcola come il rapporto tra la potenza [Watt] e la tensione [Volt]; nel nostro caso: 48W / 12V = 4A.

Supponendo di voler montare 2 fari, la corrente totale del sistema risulta 4A + 4A = 8A. Il fusibile dovrà essere dimensionato in modo da sovrastimare questa corrente. In questo caso un fusibile che sopporta una corrente massima maggiore po uguale a 10A fa al caso nostro. La presenza del fusibile non è fondamentale per il funzionamento dell'impianto; è però fondamentale per la sicurezza dell'impianto: un fusibile infatti evita i sovraccarichi provocati ad esempio da cortocircuiti.

La sezione del cavo che porta una decina di Ampére deve essere di almeno 1.5mm². Utilizzate il seguente schema per dimensionare i cavi in base alla corrente:
  • 1.5mm² --> da 6A a 10A;
  • 2.5mm² --> da 10A a 16A;
  • 4mm² --> 16A;
  • 6mm² --> 25A.

Anche il circuito di potenza del del relè deve sopportare la stessa corrente. Quindi occorre scegliere un relè in grado di portare da 8A in su. Chiaramente tutto il relè deve essere costruito per la tensione di 12V. Potremmo fare a meno pure del relè a condizione di avere un interruttore in grado di portare una decina di Ampére. Interruttori di questo tipo sono però di grosse dimensioni e quindi potremmo incappare in problemi estetici o logistici. Utilizzando il relè possiamo montare un interruttore di dimensioni molto limitate.

Ora dobbiamo scegliere l'interruttore da montare sul cruscotto. Non deve avere particolari requisiti quindi va bene qualunque cosa.

Rimane da decidere dove collegare l'alimentazione dell'interruttore (nel disegno ho segnalato il terminale con un punto interrogativo).
Nel caso in cui volessimo accendere i fanali in qualunque momento, il terminale indicato con il punto interrogativo va collegato tra il fusibile è il relè.
Nel caso in cui volessimo accendere i fanali solo quando sono accese le luci di posizione, il terminale indicato con il punto interrogativo va collegato al circuito che alimenta le luci di posizione.

Nel disegno non è disegnato il conduttore di massa perché si presume sia possibile utilizzare il metallo del trattore come conduttore di massa.

Video dalla campagna

Allego il video realizzato il 15 maggio 2007 con la mia fotocamera Sony DSC-P32 durante la fresatura del pisello proteico. Nel filmato ho fatto la parte del trattorista, del cameraman e del regista quindi non aspettatevi delle inquadrature spettacolari.


L'idea sarebbe quella di riuscire a realizzare diversi video durante le lavorazioni coi trattori. Spero di riuscirci.

Ascolto e trascrivo

Un tizio (lo chiamo tizio per non dire che si tratta del mio vicino di casa) è andato in ferie a Cuba per Pasqua. Arrivato là doveva cambiare 500 euro con la moneta cubana. Chi non conosce Cuba (come me e come il tizio) non sa che esistono due monete cubane attualmente in circolazione (http://it.wikipedia.org/wiki/Peso_cubano): una per i cubani e una per i turisti. Quella per i cubani vale un ventiquattresimo di quella per i turisti.
Il tizio si è fatto intortare da qualche truffatore che gli ha proposto un cambio agevolato: praticamente gli hanno cambiato i 500 euro con la moneta per i cubani al tasso di cambio della moneta per i turisti: si è trovato con l'equivalente di 20 euro in tasca!

Ma non è finita qui.

I truffatori, che lo avevano portato in un posto isolato per effettuare il cambio, non lo hanno riportato indietro. Lo hanno portato in mezzo alla campagna da cui il tizio ha dovuto prendere un risciò per tornare all'albergo. Il costo del viaggio in risciò è stato di 20 euro e quindi il tizio ha perso tutto quello che aveva!

Basta! (versione riveduta e corretta)

D'ora in avanti rifiuterò le chiamate per liberare da virus, trojan e dialer qualsiasi sistema Microsoft.

Mi sono stufato.

E' inaccettabile che ogni tre giorni mi chiamino per pulire il sistema operativo. Un po' di consapevolezza nell'uso del mouse non guasterebbe. E' improponibile che l'utente medio clicchi ovunque ci sia un faccina che ride, una suoneria, un culo, due tette, un virus, ...

Purtroppo non ci sto più dietro. Utilizzando pesantemente Ubuntu Linux per fare quasi tutto e utilizzando Windows XP solo per Matlab e Pspice non sono più in grado di sapere i trucchetti per disinfestare Windows XP. Sono sempre stato il più rapido nel prendere le infezioni con il mio Windows XP e trovare su internet le soluzioni; questo mi dava quella settimana di vantaggio su coloro che mi chiamavano per disinfestare il mio pc. Ai tempi d'oro (4 o 5 anni fa) riuscivo anche a fornire assistenza prima che me lo chiedessero (tanto sapevo che avrebbero preso quel virus...).

Poi ho conosciuto Cristian Camurani che mi ha fatto provare Fedora Core 1. Da quel momento il tempo passato su Windows XP è costantemente diminuito fino a tendere a zero. Questo mi ha reso ignorante relativamente agli antivirus, ai virus, ai dialer, ai metodi di disinfestazione...

Ora mi trovo nella situazione di dover disinfestare un sistema operativo che manco conosco da infezioni che manco conosco. La cosa è sempre più difficile anche perché è un lavoro (mah... vado sempre gratis) che non terminerà mai dato che l'utente medio clicca ovunque senza sapere quello che fa.

Sono dell'idea che Windows XP sarebbe da vietare agli inesperti di computer definendo "inesperto" chi non ha la consapevolezza di ciò che fa. Penso che ogni persona dovrebbe essere obbligata ad iniziare con un sistema operativo sicuro tipo Linux o MacOS-X che gli permetta di cliccare ovunque senza correre rischi. Un po' come il girello che si dà ai bambini per imparare a camminare: muovono le gambe, si spostano senza rischiare di sbattere la testa in uno spigolo.
Acquistato poi un certo grado di consapevolezza ogni utente potrebbe scegliere se passare Windows (a suo rischio e pericolo) o rimanere nel mondo sicuro. Decidere se camminare su un ponte tibetano marcio o rimanere col girello.

Ritornato!

Ieri è ritornato dall'assistenza il mio Nokia 1100. Poiché in garanzia e poiché non si sono accorti che il danno al microfono era stato provocato da una rovinosa caduta non ho dovuto pagare nulla.

Lettera a Dio

Caro Padre Nostro che sei nei cieli,
tira fuori gli attributi e dacci un segno concreto della tua esistenza: fai precipitare in pieno oceano l'aereo che dal Brasile riporterà in Italia il Papa Benedetto XVI. Con questo piccolo (per te) gesto farai contente migliaia di persone!
Chi ama Benedetto XVI sarà felice perché capirà che hai voluto portare vicino a te un grand'uomo.
Chi odia Benedetto XVI sarà felice perché finalmente sarà scomparso dalla faccia della terra una persona che scomunica i politici messicani a favore dell'aborto ma non scomunica i politici americani che, autorizzando il lancio di bombe al fosforo, trasformano in torce umane i bambini iracheni.

In attesa di un tuo gesto ti auguro un buon fine settimana.

Cordiali Saluti.

Andrea Urbini

Strazùn

Gli strazùn sono coloro che questa notte mi hanno rubato pochi euro dalla Matiz.

Questa mattina salgo nella Matiz e noto che il posacenere non è nel suo posto ma non ci faccio troppo caso; arrivo al parcheggio dell'università e quando sto per scendere noto che mancano 4 euro (una moneta da 2€ e due monete da 1€) che normalmente tengo nell'apposito scomparto del cruscotto per utilizzarle nei carrelli dei supermercati. Sono rimasti solo 5 centesimi.

Poco fa sono tornato a casa e controllo nella Peugeot 206SW di mia zia. Anche lì mancano le monete di valore: sono rimaste solo le monetine rosse.

Nella Panda del moroso di mia sorella non hanno trovato soldi, hanno trovato i gettoni dell'autoscontro e li hanno gettati sul tappetino del posto guida.

Nel Kangoo non hanno nulla, presumibilmente perché non li hanno trovati: i pochi euro presenti erano coperti dallo sportellino del portacenere che non sta più chiuso.

C'è da dire che nessuno di noi aveva chiuso le automobili, nessuno aveva tolto il frontalino dall'autoradio e nella Matiz c'erano pure le chiavi inserite nel cruscotto.

La definizione "Strazùn" (Straccioni, in italiano) che ho dato a questi ladri delle piccole cose calza a pennello. Potevano fare un colpo ben più grosso, ma si sono accontentati di alcuni euro.

Terrorismo

Sull'Osservatore Romano hanno scritto:
È terrorismo lanciare attacchi alla Chiesa.
E' terrorismo esprimere un'opinione? Ma vergognatevi ad usare certe definizioni per delle sciocchezze.

Questo è il vero terrorismo: